•  Le Falìe

    I filò venerdì 26 gennaio 2018, Ore 20.30

    Velo Veronese - Teatro Orlandi

    MELODIANDO

    Bepi De Marzi, Alessandro Anderloni, coro La Falìa

    “Melodiando, poetando, armoniando”. Cantando. Con le parole del vento e della neve, con i nomi delle contrade, delle malghe, delle alture, le melodie vengono come la poesia che, come ha scritto Goffredo Parise, «va e viene quando vuole».

  •  Le Falìe

    I filò venerdì 02 febbraio 2018, Ore 20.30

    Velo Veronese - Teatro Orlandi

    TRASUMANAR SIGNIFICAR

    Alessandro Anderloni, Paola Zannoni

    Alessandro Anderloni dice il Paradiso di Dante: canti XXX, XXXI, XXXIII
    con Paola Zannoni al violoncello  Un fiume di luce che diventa un lago, poi una rosa dove, come api dai loro favi, entrano ed escono beati di luce. Da questo catino, San Bernardo invoca Maria perché consenta a Dante di vedere Dio. La visione è inenarrabile: «trasumanar significar per verba non si poria». 

  •  Le Falìe

    sabato 10 febbraio 2018, Ore 21.00

    Lonigo (VI) - Teatro Comunale

    LA DIVINA COMMEDIA

    Alessandro Anderloni, Silvia Bertoncelli, Stefano Roveda

    Come lo è stato per Dante, così per ciascuno dei suoi lettori e per i tre protagonisti di questo spettacolo, percorrere la Divina Commedia (il più grande poema scritto da un uomo) è intraprendere un viaggio fisico, prima ancora che poetico e spirituale. Con questa nuova produzione di teatro-danza che va in scena al Teatro Comunale di Lonigo (Vicenza), Alessandro Anderloni propone nove canti, tre per ciascuna cantica, e con la danza di Silvia Bertoncelli e Stefano Roveda accompagna gli stessi spettatori lungo un cammino che discende all'inferno, sale la montagna del purgatorio e s'invola in paradiso. Un'esperienza teatrale di rarefatta suggestione e intensità visiva, di immersione sonora e musicale nel verso di Dante. Uno «shock d'intensità poetica» com'ebbe a definire Thomas Eliot la sua prima reazione alla lettura della Commedia.
    regia Alessandro Anderloni
    coreografie Silvia Bertoncelli
    collaborazione alla drammaturgia Ivano Palmieri 
    scenografia Alessandro Anderloni
    realizzata da Luigino Anderloni, Diego Minetto e Vincenzo Rocca della Falegnameria Resistente
    trucco Cristina Oliboni
    luci Claudio Modugno
    fotografie di scena Flavio Pèttene
    progetto grafico Zerotredici
    stampa Tipografia La Grafica
    ospitalità Albergo Ristorante 13 Comuni 
    organizzazione Gabriella Palatini, Giovanni Benini
    produzione Àissa Màissa, Le Falìe
    in collaborazione con Teatro Ristori, Teatro Comunale di Lonigo 

  •  Le Falìe

    I filò venerdì 16 febbraio 2018, Ore 20.30

    Velo Veronese - Teatro Orlandi

    LES LUNETTES

    Anna Bertasini, Maddalena Pizzighella (voci), Sara Pasqualini (chitarra classica), Laura Perlini (flauto traverso), Elena Bertolazzi (violoncello)  Romantiche, lunatiche e... occhialute, Les Lunettes sono un quintetto tutto al femminile. Riarrangiano musica folk, pop
    e rock con sonorità pulite e delicate. Ascolteremo Patti Smith, Nick Drake, First Aid Kit, Agnes Obel, Passenger, Of Monsters and Men, Tori Amos, The Cure. 

  •  Le Falìe

    I filò sabato 24 febbraio 2018, Ore 20.30

    Velo Veronese - Teatro Orlandi

    UNA QUESTIONE PRIVATA

    Margherita Sciarretta, Alberto Brignoli

    Liberamente ispirato al romanzo di Beppe Fenoglio, Una questione privata è la questione di tutti, di quando dentro rincorri il tuo passato. Corri, corri, e punti diritto lì, da dove ogni cosa ha avuto inizio. È la storia di tutti noi. È la più bella storia d’amore.

  •  Le Falìe

    I filò venerdì 09 marzo 2018, Ore 20.30

    Velo Veronese - Teatro Orlandi

    A SPIRALE

    Francesco Sauro, Alessandro Anderloni

    Come una voluta di fumo, come un’ammonite, come i cunicoli di una grotta, come la discesa nell’inferno, come le malie delle fade, come l’intrico della Storia e il cammino della vita: ogni viaggio è “a spirale”. Francesco Sauro e Alessandro Anderloni incontrano Attilio Benetti. 

  •  Le Falìe

    I filò venerdì 16 marzo 2018, Ore 20.30

    Velo Veronese - Teatro Orlandi

    LA GRANDE GUERRA MESCHINA

    Alessandr Anderloni, Raffaella Benetti, Thomas Sinigaglia

    Gli ammutinamenti, le diserzioni, l’autolesionismo, l’odio verso i superiori, la voglia di pace: la Grande Guerra (che di grande ebbe soltanto l’immenso numero di morti) fu combattuta (oltre che voluta) contro il popolo. Nell’ultimo anno del Centenario, torniamo a dirne le meschinità.